Dove davvero la natura si è sbizzarrita nel creare i dinosauri, che di per sè ci appaiono animali già straordinari, è stato nella forma della testa.
Se infatti la struttura del corpo era più o meno simile negli appartenenti a una stessa famiglia, la testa e il muso variavano considerevolmente per certi particolari caratteristici e spesso bizzarri. Questo succede soprattutto per gli erbivori che dovevano siluppare sistemi di difesa più ingegnosi o addattarsi con più difficoltà a un ambiente molto vario e quasi sempre ostile. È il caso dei Ceratopsi o "dinosauri cornuti" che erano muniti di corni e di collare e degli Adrosauri o "dinosauri a becco d'anatra" con la testa coperta da protuberanze, bozze, creste e aculei.
Durante il tardo Cretaceo, dai piccoli ornitopodi si originò, nella porzione di continente che comprendeva l'Asia orientale e l'America nordoccidentale, un nuovo gruppo di dinosauri, i Ceratopi, muniti appunto di corna.
Il tipo piu primitivo era Psittacosaurus, dal becco adunco, seguito da Protoceratopo, lungo 2 m e dotato di una piastra ossea che sosteneva una corona di forti incisivi, utilizzati per recidere il fusto dei vegetali piu coriacei. La piastra aveva altre due funzioni: far apparire I'animale piu grosso per spaventare i potenziali nemici, e proteggere il punto debole rappresentato dal collo.
Altre forme si dotarono di aculei, corna e scudi cefalici o "collari" protettivi. Di queste lucertole "corazzate", Triceratopo (vedi illustrazione), lungo fino a 9 m, fu quella di maggior mole. Si pensa che il collare e le corna costituissero le armi di difesa di un tipico erbivoro nei confronti dei carnivori; perciò il triceratopo viene sempre raffigurato in atto di lottare contro Tyrannosaurus rex, il piu temibile dei dinosauri, che poteva trafiggere con le corna. In realtà, sugli scudi cefalici dei Triceratopi fossili sono state osservate solo cicatrici di ferite provocate dalle corna di altri individui della stessa specie.
La foggia delle corna dei rettili può essere paragonata a quella dei bovini e delle antilopi. Come questi animali, anche i Triceratopi usavano tali armi più per i combattimenti tra individui del branco che per la difesa contro aggressioni esterne. La conformazione della testa poteva anche servire, una volta inclinata in avanti, a incutere timore nei potenziali aggressori, poichè il collare cefalico, visto frontalmente, appare davvero impressionante.
Tale scudo assunse vari aspetti a seconda delle specie. Nel collare di Styracosauro, dall'orlo spuntava una serie di aculei rivolti all'indietro. Il Centrosaurus, presentava invece due protuberanze rivolte all'ingiù, che avevano I'aspetto di maniglie con funzione probabilmente solo decorativa. Il Chasmosauro, presentava il margine posteriore liscio, mentre il collare di Pentaceratopo era ornato di tutta una corona di piccole piastre ossee triangolari.
I collari dei ceratopi erano tutti molto elaborati e dotati di aculei; non erano però strutture rigide, se si eccettua quello di Triceratopo, che poggiava su una solida piastra ossea.
Dall'anatomia dei ceratopi si può dedurre che vivessero in branchi. Nel Dinosaur Provincial Park di Alberta, Canada, esiste un deposito costituito esclusivamente da resti del ceratopo Centrosauro e si ipotizza che questa particolarità sia dovuta alla morte per annegamento di una parte del branco durante il guado di un fiume. Nel parco sono disseminati qua e Ià anche resti di dinosauri appartenuti ad altre specie; e il fatto che decine di Centrosauri siano radunati in un solo punto autorizza a pensare che, se sono morti in gruppo, quei dinosauri stessero assieme anche in vita. I ceratopi rappresentarono, alla fine del Cretaceo, il gruppo di erbivori più idonei, tant'è che evolvettero in molti tipi differenti.

Chasmosauro
Presentava un enorme collare triangolare con il bordo superiore liscio mentre i laterali erano ricoperti di aculei. Le punte del collare terminavano con due aculei. Oltre a questi presentava tre corni, uno nasale e due sopraorbitali.
Pentaceratopo
Il collare molto ampio, ornato di tutta una corona di piccole piastre ossee triangolari. Presentava tre corni, uno nasale e due sopraorbitali inclinati in avanti.
Styracosaurus
Il collare era simile a una fastosa acconciatura fatta di sei lunghe spine principali e da una serie minore tutto attorno.
Centrosaurus.
Aveva il collare bordato di aculei, due dei quali, più lunghi, si incurvavano dalla sommità in avanti verso il basso
Triceratops.
Il suo nome significa "volto dai tre corni"; uno nasale più grosso e due sopraorbitali dritti in avanti.
Torosaurus.
L'enorme collare di 2.6 m faceva del cranio della "lucertola toro" il più lungo tra gli animali mai esistiti.
Euoplocephalus.
Una coppia di doppie spine proteggeva lateralmente il capo; anche le palpedre erano corazzate e potevano essere abbassate per proteggere gli occhi. Il becco all'estremità della bocca era privo di denti.
Corythosaurus.
La sua vistosa cresta ossea semircolare e appiattita era un'estensione delle ossa nasali che si estendeva come un ventaglio alto fino a 30 cm.
Tsintaosaurus.
Presentava una sorta di unicorno fatto di una colonna ossea dritta in avanti. Non se ne conosce la funzione ma si suppone che servisse a sorreggere una membrana che si congiungeva al becco.
Parasaurolophus.
Dal muso partiva una cresta cava, arcuata, rivolta indietro lunga fino a 1,8 m. Veniva forse usata dall'animale per farsi largo tra le vegetazione.
Saurolophus.
Il suo cranio si allungava indietro e terminava con una cresta ossea a forma di corno, posta proprio dietro alla regione degli occhi. Forse sosteneva una massa di tessuto che poteva essere gonfiata per emettere particolari suoni.





I dinosauri zucconi Percorsi di navigazione I dinosauri a becco d'anitra

Periodi dell'Era Mesozoica
Triassico|Giurassico| Cretaceo

I Dinosauri da Record

Argomenti del Periodo Triassico
Inizio del Periodo Triassico| L'epoca dei Dinosauri| L'origine dei Dinosauri
I primi Dinosauri| I Dinosauri erbivori| Il ritorno al mare
Rettili che si nutrono di Organismi Marini| Rettili volanti e Rettili plananti
I Paracadutisti
Argomenti del Periodo Giurassico
Le ammoniti| I Pesci Lucertola| Il Plesiosauro| I Coccodrilli
Le Piante terrestri del Giurassico| I Dinosauri più grandi
I Brontosauri acquatici|I Dinosauri Carnivori| I Dinosauri Aculeati
Le Mandrie di Erbivori| Rettili volanti rivestiti di Pelliccia
I Mammiferi con Pelliccia| Gli Atolli del Giurassico a Solenhofen
Il primo Uccello: Archaeopteryx| Il Ginkgo

Argomenti del Periodo Cretaceo
Le Praterie del Cretaceo|Artigli| I Mari di Gesso| I Serpenti di Mare
Gli Insetti del Cretaceo| I Primi Fiori| I Dinosauri Corazzati
I Dinosauri Zucconi| I Dinosauri dotati di corna
I Dinosauri a Becco d'Anitra| L'Asilo-nido dei Dinosauri| Il Tyrannosaurus Rex
Duello Mortale| I Dinosauri Struzzo| Una Corazza Particolare
Gli Uccelli dentati del Cretaceo| L'Ascesa degli Uccelli| Il Quetzalcoatlus
I Mammiferi notturni

L'estinzione dei Dinosauri: catastrofe improvvisa o morte lenta?

DinoRings



View my Graphic Web Graphic by Bora

Mail to Bora Sign and View my Guestbook
Affida la tua mail al mio postino...
È lento ma arriva sempre!
Corri anche tu a firmare
il mio guestbook



Quick-Mail
Name:
E-mail:
Message to Webmaster:


Visitors: