L'innalzamento del livello del mare portò ad un rapido ripopolamento delle acque da parte degli organismi dotati di conchiglia, con il conseguente notevole aumento delle specie di pesci e cefalopodi, tra i quali le più comuni erano le Ammoniti. Tale enorme riserva di cibo marino, portò ad un rapido incremento dei rettili che traevano l'alimento dal mare, e questo annunciava un nuovo equilibrio nell'economia dell'ambiente oceanico.
Agli albori del Triassico, i continenti antichi - la Laurasia a nord e il Gondwana a sud, con il mare di Tethys al centro - si erano riuniti a formare un unico supercontinente, la Pangea. Lungo le coste settentrionali, dall'Europa alla Cina, così come lungo quelle meridionali dalla Tunisia all'India vivevano i Notosauridi, tra cui il Nothosaurus.
Alcune impronte fossili hanno permesso di valutare l'aspetto di questi rettili. Possedevano zampe palmate e le vertebre caudali denotavano la presenza di una lunga pinna dorsale adatta per il nuoto. Le mascelle erano lunghe e armate di numerosi denti acuminati, utile per la cattura del pesce. Nel sud della Polonia sono stati ritrovati numerosi resti fossili di questi rettili, accumulati all'interno di caverne marine fossili.
Durante il Mesozoico, alcuni gruppi di rettili, invece di proseguire la loro evoluzione sulla terraferma come fecero i dinosauri, tornarono all'acqua e per più di 100 milioni di anni dominarono i mari di tutto il mondo. Quelli che si adattarono meglio all'ambiente acquatico furono gli Ittiosauri che avevano già il corpo liscio e allungato del pesce ma respirazione aerea; non deponevano uova come gli altri rettili e generavano in acqua figli vivi.
Gli enormi Plesiosauri invece, anche se si erano adattati alla vita di alto mare, deponevano uova sulla terraferma come fanno oggi le tartarughe. La loro caratterirstica principale era il collo, spesso molto lungo, che i pesci non hanno. Un altro gruppo di rettili acquatici era quello dei Mosasauri, gli enormi predatori simili a spaventosi coccodrilli.




Previous - I dinosauri erbivori Paths - Percorsi di Navigazione Next - Rettili che si nutrono di organismi marini

Periodi dell'Era Mesozoica
Triassico|Giurassico| Cretaceo

I Dinosauri da Record

Argomenti del Periodo Triassico
Inizio del Periodo Triassico| L'epoca dei Dinosauri| L'origine dei Dinosauri
Sauruschi ed Ornitischi
I primi Dinosauri| I Dinosauri erbivori| Il ritorno al mare
Rettili che si nutrono di Organismi Marini| Rettili volanti e Rettili plananti
I Paracadutisti
Argomenti del Periodo Giurassico
Le ammoniti| I Pesci Lucertola| Il Plesiosauro| I Coccodrilli
Le Piante terrestri del Giurassico| I Dinosauri più grandi
I Brontosauri acquatici|I Dinosauri Carnivori| I Dinosauri Aculeati
Le Mandrie di Erbivori| Rettili volanti rivestiti di Pelliccia
I Mammiferi con Pelliccia| Gli Atolli del Giurassico a Solenhofen
Il primo Uccello: Archaeopteryx| Il Ginkgo

Argomenti del Periodo Cretaceo
Le Praterie del Cretaceo|Artigli| I Mari di Gesso| I Serpenti di Mare
Gli Insetti del Cretaceo| I Primi Fiori| I Dinosauri Corazzati
I Dinosauri Zucconi| I Dinosauri dotati di corna
I Dinosauri a Becco d'Anitra| L'Asilo-nido dei Dinosauri| Il Tyrannosaurus Rex
Duello Mortale| I Dinosauri Struzzo| Una Corazza Particolare
Gli Uccelli dentati del Cretaceo| L'Ascesa degli Uccelli| Il Quetzalcoatlus
I Mammiferi notturni

L'estinzione dei Dinosauri: catastrofe improvvisa o morte lenta?

DinoRings



View my Graphic Web Graphic by Bora

Mail to Bora Sign and View my Guestbook
Affida la tua mail al mio postino...
È lento ma arriva sempre!
Corri anche tu a firmare
il mio guestbook



Quick-Mail
Name:
E-mail:
Message to Webmaster:


Visitors: